QField 1.0 é qui

Andiamo dritti al punto

È ufficiale, QField per QGIS 1.0 è stato rilasciato!

Scaricalo subito dal Playstore (qfield.org/get) o da GitHub

Siamo incredibilmente soddisfatti e orgogliosi di aver appena rilasciato un tale gioiello e siamo convinti che, grazie a tutte le sue caratteristiche e a scelte progettuali consapevoli, QField renderà il vostro lavoro di digitalizzazione sul campo molto più efficiente e piacevole.

Ricco di molte funzionalità utili come la digitalizzazione online e offline, la modifica delle geometrie e degli attributi, la ricerca degli attributi, i potenti form, la selzione dei temi, il supporto GPS, l’integrazione della fotocamera e molto altro ancora, QField è il potente strumento per coloro che hanno bisogno di modificare dati in mobilità e vorrebbero evitare di stare in una palude con un computer portatile o dei grafici cartacei in mano.

Ecco cosa rende QField probabilmente* il miglior GIS mobile del mondo.

Lavorare in maniera efficiente

QField é ottimizzato per rendere il tuo lavoro GIS sul campo efficiente e combina un design minimalista con una tecnologia sofisticata che ti permette di portare i dati dal terreno all’ufficio in modo comodo e semplice.

Veloce e reattivo

Grazie al motore QGIS sottostante e a molte ottimizzazioni, QField è potente e veloce. Anche con progetti complessi, è una gioia lavorare con QField.

Maneggevole

Scelte progettuali consapevoli e una continua attenzione ad un’interfaccia utente minimale guidano lo sviluppo di QField. Questo ci permette di fornire un prodotto pulito ed estremamente user-frendly.

Rapida digitalizzazione

Permettere un’esperienza di digitalizzazione senza interruzioni è un obiettivo fondamentale di QField. Grazie a un’interfaccia utente adattiva astutamente progettata e a caratteristiche specifiche come il controllo degli attributi in tempo reale e il supporto allo snapping, QField permette ai suoi utenti di essere estremamente efficienti.

Funzionalità ineguagliate

Per essere il migliore, è necessario essere astuto ma anche capace.

L’efficienza di QField è accompagnata dalle sue funzionalità che permettono ai suoi utenti di sfruttare al meglio il loro tempo di lavoro sul campo.

Potenti capacità cartografiche combinate con la ricerca integrale di testi

Il bello dei GIS è che le mappe sono dinamiche. I layer possono essere mostrati o nascosti individualmente e le informazioni possono essere presentate in modo più o meno evidente in base al compito da svolgere. QField supporta le infinite possibilità di styling offerte da QGIS e grazie ad uno selettore di temi ben posizionato è possibile cambiare l’aspetto dell’intero progetto con un solo click. Per una maggiore personalizzazione, QField permette di nascondere e mostrare i layer semplicemente premendo a lungo sul nome del layer.

Inoltre, QField vanta una ricerca testuale degli attributi completamente configurabile che ti permetterà di geolocalizzare e modificare l’oggetto esatto che stavi cercando.

Modifica delle geometrie

La modifica delle geometrie sul campo è probabilmente il compito più complesso che un operatore deve affrontare. QField semplifica questo processo attraverso una barra degli strumenti adattiva che appare solo quando necessario, un supporto per lo snapping e un digitalizzatore a croce.

Grazie a questi miglioramenti, QField permette di ridurre significativamente il tasso di errore.

Supporto per GNSS ad alta precisione

La semplice precisione interna del GPS potrebbe essere sufficiente per i progetti di base, ma misurazioni ufficiali e altre digitalizzazioni ad alta precisione hanno requisiti molto più elevati. QFields ascolta nativamente i servizi di localizzazione Android in modo da poter usufruire della migliore posizione fornita da dispositivi esterni.

Generazione di PDF

Grazie al supporto nativo di QField per la generazione di PDF basati sui layout di stampa di QGIS, il report giornaliero generato al volo è a un solo clic di distanza.

Selezione intuitiva dei progetti

Quando si lavora con progetti multipli, è fondamentale poter passare rapidamente da un progetto all’altro. QField è dotato di un bel selettore di file con le directory preferite (premere a lungo su una directory per aggiungerla ai preferiti, premere a lungo sulla lista dei preferiti per rimuoverla) e una lista automatica degli ultimi tre progetti aperti che vi farà risparmiare un sacco di tempo mentre cercate i vostri progetti.

I tuoi dati, le tue decisioni!

QField non impone alcun vincolo al modello dati, sono i tuoi dati e tu decidi come dovrebbero apparire e quali valori sono accettabili. QField può imporre dei vincoli per te e puoi scegliere tra vari tipi di widget per rappresentare i tuoi dati. QGIS preconfigurerà alcuni tipi di campi automaticamente, tutto quello che dovrai poi fare è modificare le impostazioni se vuoi e il tuo progetto è pronto per debuttare in versione mobile. La nostra documentazione contiene tutte le informazioni necessarie.

Estendi la tua infrastruttura di dati geografici senza soluzione di continuità

QField utilizza QGIS per impostare mappe e form in modo che supporti automaticamente un’ampia gamma di formati di dati. Grazie a questo, è possibile preparare comodamente il progetto una volta sola e poi distribuirlo ovunque. E dato che QGIS ha anche una componente server, il vostro progetto può essere servito su un WebGIS con lo stesso bellissimo aspetto.

È possibile vedere questa esatta infrastruttura funzionante all’indirizzo demo.qfield.org e con il progetto “online_survey.qgs” incluso nei progetti demo di QField.

Sincronizza con WiFi, cavo o rete

Puoi sincronizzare il progetto e i dati (nel caso non utilizzi un database online centralizzato) utilizzando vari metodi grazie al nostro plugin QFieldSync.

Futura integrazione cloud

Nel prossimo futuro aggiungeremo una funzionalità di sincronizzazione cloud, in modo che tu possa gestire il tuo progetto online senza soluzione di continuità e distribuirli automaticamente sui tuoi dispositivi.

Installare e contribuire

Puoi facilmente installare QField usando il Playstore (qfield.org/get), saperne di più sul sito con la documentazione (qfield.org), guardare alcuni video dimostrativi sul nostro canale (qfield.org/demo) e segnalare bug al nostro sistema di monitoraggio dei problemi (qfield.org/issues). Nota che l’aggiornamento del Playstore può richiedere alcune ore e se hai installato una versione direttamente da GitHub, potresti doverla disinstallare per ricevere l’ultimo aggiornamento del Playstore.

QField, come QGIS, è un progetto open source. Tutti sono invitati a contribuire a rendere il prodotto ancora migliore – sia che si tratti di supporto finanziario, traduzioni, lavoro di documentazione, programmazione entusiasmante o idee visionarie.

Vogliamo ringraziare la nostra fantastica comunità per tutte le ottime traduzioni, le documentazioni, le segnalazioni di bug e il feedback generale che ci hanno dato. Grazie a tutto questo, siamo stati in grado di risolvere moltissimi bug, risolvere problemi di prestazioni e persino aggiungere nuove funzionalità super cool.

Servizi di sviluppo e deploy

In quanto menti dietro QField e collaboratori del core di QGIS, siamo il partner perfetto per il vostro progetto. Se volete aiutarci a costruire un QField o QGIS migliore, o se avete bisogno di servizi relativi all’intero stack QGIS, non esitate a contattarci.

OPENGIS.ch

OPENGIS.ch vi aiuta a configurare la vostra infrastruttura di dati spaziali basata su componenti desktop, web e mobili perfettamente integrati.
Supportiamo il vostro team nella pianificazione, sviluppo, implementazione e gestione della vostra infrastruttura. Grazie a diversi esperti senior di infrastrutture di geodati, a core developer di QGIS e a creatori della soluzione mobile di acquisizione dati QField, OPENGIS.ch ha tutto il necessario per il successo del vostro progetto. OPENGIS.ch è conosciuta per il suo impegno a favore di prodotti di alta qualità e per i suoi continui sforzi per migliorare l’ecosistema open source.

* Potremmo essere di parte, ma ci crediamo davvero

Rispondi